4 settembre 2011


"Ero infatuata del tipo di amore che avevamo.
Lui viveva a Berlino, io a Dorion St, quindi...credo che fossi innamorata del prendere l'aereo, sai, e, non so, dell'atterrare, dei bar... delle sigarette, e... del vento di un altro posto. Il suo accento.

Non esiste.
E' il concetto che ami.

Ami il concetto più di lui." 

[Les amours imaginaires, Xavier Dolan]

5 commenti:

  1. io ho sempre amato solo il concetto di lui..non è per questo un amore meno reale, a mio avviso..

    RispondiElimina
  2. Lui, il concetto, l'aereo, i bar o chissàcosaltro, l'importante è amare
    Qualunquista? In questo periodo si.
    Ciauzzzz

    RispondiElimina
  3. Nooooo .... non esiste amare così!
    non è pieno come amare una persona per quello che è e non per quello che la facciamo diventare ...
    Viviamo la vita, viviamo noi stessi non i concetti, i vorrei ....
    Secondo me tutti dobbiamo amare i sogni e cercarli, non idealizzarli, anche quando non sono raggiunti, ed essere contenti così .... viva l'amore pieno ...
    viva le emozioni, anche se fanno male ...
    semplicemente io ...

    RispondiElimina
  4. A me per lungo tempo è mancato il treno, quel viaggio, il bar della stazione dove cambiavo, le chiacchiere con i passeggeri.. e poi, e poi il supermercato del suo paese, accenti diversi, diverse abitudini.. eppure non credevo di amare solo quello.. non lo so con certezza.

    Scusa l'intromissione.. ho sbirciato un po' qua e là, non potevo lasciarmi il blog di una ragazza che non si pettina.. come me!

    A presto

    RispondiElimina
  5. Chi lo sa, di cosa ci innamoriamo.

    Benvenuta, spettinata. :)

    RispondiElimina