27 marzo 2011

Che io ti voglio bene a fondo perduto.

Le frasi che cominciano con 'che'. I capelli che tagli da solo. I 'soliti due accordi'. Un piede che sfrega l'altro, per l'imbarazzo. Le occhiaie (eheheh). L'accento. La frequenza con cui usi 'propinare' e 'inverosimili'. Il fatto che mi abbia conquistato in così poco tempo. L'aura di mistero che ti porti dietro.
Le tue sigarette, la tua voce.
La tua 'zeta' e le 'e' chiuse. Le stonature. "I dieci grammi nel tuo rreggiseno". Gli angeli froci. I tuoi sussurri.
Le tue canzoni "d'amore e di merda", come le definisci tu.

(ritrovato nelle bozze del 01/01/2011. neanche il primo dell'anno avevo di meglio da fare che pensare a lui. *_*)

tu che eri qui.. grrrrrrrrrr. :p



E tutti i nostri 'no' dove vuoi che ci portino.

2 commenti:

  1. Questo post avrei voluto scriverlo io. :'
    Io lo amo, ormai non riesco a vivere senza la sua musica, la sua voce, le sue parole.
    Mamma mia :°

    RispondiElimina
  2. E pensare che questa passione me l'hai trasmessa tu.. :*

    RispondiElimina